AgID ha tenuto a Roma la seconda tappa del roadshow “Cloud della PA: nuovi spazi per tutti” per rispondere alle domande rispetto al percorso di qualificazione dei servizi Cloud. Dal 1 aprile 2019, infatti, la Pubblica amministrazione potrà acquisire solo servizi cloud, sia infrastrutturali che applicativi,  pubblicati sul “Catalogo dei servizi Cloud qualificati per la PA” (Cloud marketplace AgID).

Per essere ammessi nel Catalogo dei servizi Cloud qualificati per la PA è necessario soddisfare i requisiti stabiliti nelle circolari 2 e 3 del 9 aprile 2018 .

Per questo AgID ha avviato un percorso per supportare operativamente PA e imprese nel processo di qualificazione dei servizi Cloud, in linea con la Strategia nazionale delineata dal piano Triennale che prevede il cloud come punto di arrivo dell’evoluzione dei sistemi IT delle pubbliche amministrazioni.

Al primo incontro, dedicato alle imprese e organizzato presso la sede di Confindustria, hanno preso parte circa 300 aziende.

Il processo di qualificazione, avviato da AgID, ha l’obiettivo di garantire infrastrutture cloud di qualità nella Pubblica amministrazione per migliorare i servizi a cittadini e imprese e la sicurezza dei dati.

Oltre al modello cloud della PA e alla migrazione al cloud, il primo incontro ha chiarito le modalità per qualificare i servizi Software as a Service e Cloud Service Provider per la pubblicazione sul “Catalogo dei servizi cloud qualificati per la PA”.

https://cloud.italia.it/marketplace/supplier/

Per approfondire le potenzialità del cloud nella PA