Per acquisire il governo del patrimonio informativo e garantire sicurezza e continuità delle cure è necessario che le aziende sanitarie si adoperino per  l’integrazione e la disponibilità dei dati. È nata così una Community per il governo dei dati sanitari. 

Nell’epoca della quarta rivoluzione industriale siamo ormai convinti che la vera ricchezza di ogni organizzazione risieda nel saper governare l’enorme quantità di dati a disposizione. Questo è tanto più vero se si tratta di aziende sanitarie dove per assicurare continuità e sicurezza delle cure, supportare la ricerca, gestire efficacemente le risorse economiche, è più che mai necessario garantire l’integrazione e la disponibilità dei dati. Elementi non così scontati dal momento che le architetture dei sistemi informativi sanitari si sono evoluti, nel tempo, secondo logiche a silos e assecondando le esigenze delle singole organizzazioni piuttosto che lungimiranti visioni di sistema.

Di questo si è discusso nel corso di un convegno promosso dalla Fondazione Sicurezza in Sanità presso l’Istituto Superiore di Sanità nel corso del quale si è ribadita la necessità di integrare i dati in un Critical Data Repository (CDR) nel quale far confluire i dati clinici e operativi prodotti dalle diverse applicazioni.

La logica è la  stessa seguita per i datawarehouse amministrativi e non comporta costi eccessivi mentre garantisce la possibilità di evolversi gradualmente e secondo le esigenze specifiche di ogni realtà.

Adottando questo modello le aziende sanitarie potranno acquisire realmente il governo del proprio patrimonio informativo e, non solo, garantire sicurezza e continuità delle cure, ma anche  contemplare nuove possibilità di utilizzo a beneficio della ricerca o di analisi predittive.

Community per governo dati sanitari

È nata così una Community per il governo dei dati sanitari  per studiare e condividere:

  • Eventi e programmi di formazione
  • Metodologie, best-practices e attività di ricerca
  • Strumenti software open-source, non proprietari per l’integrazione, la protezione e l’utilizzo dei dati nelle organizzazioni sanitarie e nella continuità assistenziale sul territorio