Il turismo digitale pone la tecnologia al servizio del turismo al fine di valorizzare i territori e favorire la nascita di ecosistemi digitali intelligenti.

Nel corso di un convegno dal titolo “Destinazione Umbria . Il viaggio, il soggiorno, il ritorno economico sul territorio”, sui diversi aspetti relativi alla valorizzazione dei luoghi turistici, ampio spazio è stato dedicato ai temi dell’innovazione tecnologica. Il settore del turismo digitale, il cui valore complessivo supera i 14 miliardi, fa ancora fatica a conquistare le luci della ribalta mentre dovrebbe essere considerato di diritto tra i principali driver dell’economia italiana.

Si pensi solo alla quantità di informazioni utilizzabili attraverso l’analisi dei Big Data e alle potenzialità di un sistema che riesca a creare un’effettiva connessione tra Università, operatori turistici e gestori delle politiche del territorio.

Di questo ha parlato Michele Fioroni, Assessore Marketing territoriale di Perugia che ha sottolineato come l’utilizzo dei Big Data “potrebbe favorire l’innovazione di processo e di prodotto nonché la nascita di nuove figure imprenditoriali per aiutare lo sviluppo del turismo”. L’Assessore ha richiamato i valori di autenticità ed esperienza come leve fondamentali per la promozione del territorio: ne è un esempio la piattaforma Backstreet Academy che offre ai turisti  una serie di suggerimenti sulle cose da sperimentare in diversi Paesi (Thailandia, Nepal, India, Cambogia, Vietnam, Laos, Indonesia, Filippine, Malesia e Myanmar) tese, da un lato, a regalare esperienze memorabili e dall’altro a contribuire allo a supportare l’economia locale.

Rendere il più possibile fruibili le informazioni relative ai diversi luoghi da visitare favorisce senza dubbio l’incremento della condivisione dei dati ma occorre prevedere una strategia digitale a tutto tondo che contempli  l’adozione di piani formativi adeguati affinché all’interno del settore vengano sviluppate le competenze necessarie.

La cultura digitale e la capacità di gestire la visibilità e la reputazione online sono talmente importanti che andrebbero insegnate sin dalle scuole superiori”, ha affermato Fabio Forlani, Docente nel Corso di Laurea in Economia del Turismo, UniPG, aggiungendo che “la digitalizzazione è fondamentale nel turismo ma l’implementazione di una strategia digitale non è di semplice realizzazione. Per questo all’interno delle imprese ci vogliono persone formate adeguatamente e con le giuste competenze per interagire con il mondo digitale.

Comunicare in modo adeguato le caratteristiche di un territorio può contribuire a realizzare necessari cambi di paradigma in grado persino di trasformare i punti di debolezza in punti di forza: se un territorio ad esempio è isolato o disconnesso ne possono essere esaltate queste stesse caratteristiche per vivere esperienze uniche e rigeneranti.

Sandra Placidi, Responsabile portale turistico regionale Sviluppo Umbria, ha sottolineato l’importanza dell’analisi dei dati dei turisti per migliorare e personalizzare l’offerta turistica.   “L’analisi dei dati digitali che sono acquisiti dalla rete deve avvenire in modo quanto più scientifico possibile anche con lo scopo di mettere a disposizione degli stakeholder (istituzioni, enti locali, associazioni di categoria fino ai  singoli operatori) una rappresentazione possibile della realtà, delle motivazioni, utile per assumere consapevoli decisioni nella definizione delle politiche per il turismo, nell’orientamento degli operatori anche nel pianificare percorsi di customizzazione dell’offerta.”

Fare rete e andare incontro alle esigenze sempre più sofisticate dei turisti che, come dimostrato da una recente ricerca dell’Osservatorio per l’Innovazione digitale nel turismo del Politecnico di Milano, sono sempre più digitali e non solo si aspettano di poter acquistare e prenotare biglietti e camere direttamente online dal proprio cellulare tramite un’applicazione dedicata, ma anche di accedere facilmente a tutte le tappe del loro viaggio.

turismo-digitale

Si parlerà anche di turismo digitale nel corso della IV edizione del convegno Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese di cui vi forniremo a breve i dettagli. 

 

Non puoi mancare alla quarta edizione di "Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese"